In questa prima parte cominciamo a riconoscere il vasto mondo dei tessuti ed il loro utilizzo.

Iniziamo con il dire che i tessuti sono formati da un intreccio di fili tra ordito (verticale) e la trama (orizzontale), la quale è trattenuta dalle cimose che sono i margini laterali del tessuto, comunemente conosciute come altezza.
I tessuti variano da leggeri o pesanti. Oggi Vi parlerò di alcuni leggeri come: Chiffon, Crêpe de chine e Georgette.

Chiffon: è un tessuto molto leggero, prodotto con il filato di seta più sottile in commercio, chiamato pelo seta.
Finissimo, trasparente, morbido, vaporoso, perfetto per abiti da sposa dalle linee fluide, utilizzato per realizzare capi in stile impero.

Crêpe de Chine: l’ordito è seta lucida, la trama è crespo seta.
L’opacità della trama contrasta la lucentezza dell’ordito, tipico di questo tessuto é la buccia d’arancia.
E’ adatto per confezionare camicie, abiti, valorizzando in particolare gli abiti drappeggiati.

Georgette: Prodotto con filato crespo di seta o lana o fibre sintetiche. Leggermente ruvido al tatto e trasparente. Adatto per camicie, abiti foderati e lingerie. Si presta per confezionare abiti vaporosi con giochi di sovrapposizione a più teli.

Continuate a seguirmi, continuerò a farvi conoscere altre tipologie di tessuti.

Tiziana Berluti